Seguici su Google+ ❉ ❀ ❁ Senza perdere la tenerezza ❁ ❀ ❉: Pollo alle mandorle

lunedì 27 febbraio 2012

Pollo alle mandorle


La mia prima volta con il pollo alle mandorle e non posso davvero dire che sia venuto male. Certo, ad avere il wok! :) Ma ormai rischio di dover uscire di casa io se solo mi lascio attirare da qualche altra pentola esotica. Dunque! Le premesse prima di tutto: ci vorrebbe il cipollotto, ma io non lo avevo e ho usato lo scalogno. Ci vorrebbe lo zenzero fresco, ma qui è introvabile ed ho usato quello in polvere in quantità "a stim" come si dice da queste parti. E poi il pollo forse dovrebbe essere a cubetti, ma avevo solo delle  fette e quelle mi sono fatta andar bene. In conclusione di premessa, questa non è la ricetta "ufficiale" del pollo alle mandorle; è semplicemente il pollo alle mandorle alla mia maniera, per cui torno all'antico e racconto il piatto in prima persona assumendomene tutte le responsabilità :)



Ingredienti:
  • 250 g di petto di pollo
  • 40 g di mandorle pelate
  • farina q.b.
  • 1 scalogno 
  • 1 cucchiaino colmo di ghi (o 2 cucchiai di olio di semi)
  • 1 cucchiaino raso di zenzero in polvere
  • 2 o 3 cucchiai di salsa di soia
  • acqua calda q.b. 

Ho tagliato il pollo a pezzettini e l'ho infarinato, poi ho tostato le mandorle. In una padella antiaderente ho sciolto il ghi e vi ho rosolato dolcemente lo scalogno affettato a julienne. Quando questo ha cominciato ad appassire ho aggiunto lo zenzero, lasciato tostare mezzo minuto e unito il pollo che ho fatto rosolare a fiamma vivace per un paio di minuti prima di aggiungere la salsa di soia e le mandorle. Dopo una bella rimestata ho lasciato cuocere a fiamma moderata per dieci minuti, aggiungendo poco alla volta l'acqua calda sufficiente a creare una salsina morbida. Servito con del riso al vapore. Buono!



Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.

19 commenti:

  1. Non sarà la versione ufficiale ma io lo trovo squisito!Lo faccio spesso, ma a dire la verità utilizzo il tacchino, sì a cubetti ma senza zenzero (davvero non lo trovi?Qui ormai c’è ovunque, e la mia è una piccola città, vuoi che te ne mando un pezzetto così lo provi?Si conserva a lungo …), mmmmh buonissimo!Baci e buona settimana ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maggy, sei gentilissima :) Non è che non lo trovi in assoluto. Se scendo in città non ho problemi, ma nel mio paesello si trova raramente, così ho preso l'abitudine di tenere in casa quello in polvere. Buona settimana anche a te! :)

      Elimina
  2. Questo è in assoluto uno dei piatti, che io e mio marito adoriamo, e che faccio spesso... Leggendoti, capisco che, anche tu, ogni tanto hai difficoltà nel reperire certi ingredienti "di grido" (una volta lo zenzero lo trovavi giusto nei negozi specializzati!), ed anche nel paesello dove vivo io, per quanto a volte, si riesca a trovare, ho finito per optare per quello in polvere, che si trova molto più facilmente (ed avendo testato entrambi, la differenza è impercettibile!). Non ho mai usato il ghi, però per scottare le mandorle e per il pollo, io mi sono trovata molto bene con l'olio di semi di soia, che conferisce quell'aroma tipico, ed una diversa consistenza alla salsa finale... Proverò anche la tua versione, felice di avere la scusa di mangiare quanto prima questa ghiottoneria! Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. esiste una ricetta "ufficiale", perché..? ^^

    a me questa piace, non l'ho mai fatto e ora me e hai fatto venire voglia... acc acc alla dieta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto aspettando che mi arrivi il wok per replicarlo (perché sì, alla fine l'ho ordinato) ;)
      P.S. Questo piatto nella dieta va benissimo. Pochissimi grassi (se non si abbonda con le mandorle) e abbinato al riso al vapore fa piatto unico. Mi sa che ne abuserò ;)

      Elimina
  4. una rivisitazione di un grande classico....che quasi quasi stravolgerò pure io...chissà :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Curiosa di apprezzare i tuoi stravolgimenti ;)

      Elimina
  5. il tuo pollo alle mandorle è molto sfizioso, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  6. ciao Antonella, ieri ti ho pensato. Perché? Al mercato... ho finalmente trovato il tomino di Melle!!! Insomma les ravioles saranno mie! Fantastico risentire il sapore di un piatto di un tempo, che io associo a dolcissimi ricordi.
    Un bacione
    p.s. che bella ricetta questa; pollo, mandorle e spezie... è mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ravioles con Tomìn dal Mell in terra ligure... Conoscendo la tua perizia, riusciranno strepitosi :)
      Baci!

      Elimina
  7. Buono davvero! Io ho aggiunto anche dei funghi e sono abbastanza soddisfatta del risultato. Ti seguo da un po', ma non ti ho ancora detto grazie per le belle ricette e la tua simpatia.
    Ciao,
    Sabina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la gentilezza! Pollo alle mandorle e funghi... da provare! Grazie :)

      Elimina
  8. ma era proprio proprio buonino... adesso però, senza fretta neh, mi dici com'è il riso al vapore (io ho fatto del basmati pilaf...)??
    ciauuuuu (e grazie ovviamente :)
    marina60

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contenta che sia piaciuto. Il riso al vapore lo faccio lavando bene bene bene il riso sotto l'acqua corrente, poi lo metto in una pentola con un bel fondo e leggermente unta con olio di semi (proprio un velo, per non che il riso attacchi). Per una parte di riso aggiungo, una parte e mezza di acqua, copro con un coperchio che chiuda bene, accendo il gas e dal bollore lascio cuocere a fiamma bassa bassa per 15 minuti senza MAI togliere il coperchio. Trascorso il tempo lo lascio riposare SENZA APRIRE per 5 o 10 minuti (dipende dalla fame ^__^)... fine :)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails